Miglior Vino Per Tartufo Bianco

Migliori vini da abbinare al tartufo bianco

Il tartufo bianco è senza dubbio una delle specialità nostrane che sono più apprezzate al mondo. È una delle pietanze più gustose e sicuramente più costose al mondo, la quale viene utilizzata dalla maggior parte degli chef di fama mondiale. Ma vediamo di preciso di cosa stiamo parlando.

Cos’è il Tartufo Bianco?

Il tartufo bianco è un fungo chiamato ipogeo, ovvero cresce in maniera spontanea sotto il terreno. Si può palesare in varie forme, molto particolari (in alcuni casi anche piatte), anche se generalmente il tartufo bianco è sicuramente irregolare. 

È liscio esternamente e presenta delle colorazioni che tendono alla crema o comunque al giallo ocra; internamente, invece, si presenta di un colore chiaro, che si avvicina al beige, con delle venature marroncine. Senza dubbio, la caratteristica più tipica di questo fungo è il profumo: questo è indubbiamente unico, ancor più importante e particolare di quello del tartufo nero.  Il costo abbastanza elevato di questo alimento è legato al fatto che sia molto difficile da trovare: solitamente cresce in simbiosi con alcuni alberi, come pioppi, salici e querce. Solitamente vengono utilizzati dei cani addestrati. È tipico di alcune zone piemontesi, come Alba, ma anche umbre, toscane e abruzzesi. 

Come abbinare il Tartufo Bianco al Vino? Quale scegliere?

Inutile dire che il tartufo bianco si abbini perfettamente ad una serie di vini. In realtà, trovare il giusto abbinamento potrebbe anche risultare particolarmente complicato, visto e considerato che anche tra gli addetti ai lavori ci sono delle discussioni costanti in merito. In linea generale possiamo dire, tranquillamente, che vino e tartufo bianco siano due elementi culinari dal sapore molto deciso e quindi trovare l’equilibrio tra i due può essere complicato: si può rischiare di intaccare la degustazione o far prevalere un gusto su un altro.

Il tartufo bianco ha un sapore molto aromatico, particolare, che può variare anche in maniera molto significativa a seconda dell’area geografica di appartenenza. Si parla di circa una trentina di differenti tipologie esistenti. Proprio per queste differenze così marcate spesso può essere complicato trovare il vino giusto da abbinarvi. 

Come detto, quindi, la prerogativa essenziale è che il vino non sovrasti il sapore del tartufo e viceversa. L’aroma del tartufo è molto particolare, è caratterizzato da una persistenza gustativa unica nel suo genere e di conseguenza il vino scelte dovrebbe evidenziare questa caratteristica, non sovrastarla. Considera anche un altro aspetto: il tartufo bianco non si mangia assoluto, ma bensì va sempre accompagnato ad altri alimenti. Ecco che la scelta del vino deve anche prendere in considerazione quest’aspetto essenziale. È importante capire il contesto di tutto il piatto. 

Rosso, bianco o spumante?

La domanda più importante è: rosso, bianco o spumante da abbinare al tartufo bianco? Non c’è una regola precisa per quanto riguarda l’abbinamento con questo fungo magnifico. È fondamentale che il vino risulti persistente, ma senza un corpo eccessivo, il quale possa essere troppo sovrastante sul sapore del tartufo. Senza dubbio potrebbe risultare utile considerare per l’abbinamento il territorio. Un esempio lampante è il tartufo bianco d’Alba, tra i più famosi al mondo, il quale si sposa in maniera unica con i vini spumanti delle langhe. Ma lo stesso discorso vale per altre regioni, come l’Abruzzo, l’Umbria e le Marche. 

I vini da accompagnare al tartufo bianco

Uno degli abbinamenti migliori del tartufo è quello con le uova e al contempo possiamo parlare di abbinamenti perfetti con degli spumanti. Tra questi troviamo il Franciacorta Satèn

#1 Franciacorta Satèn:

  • Molto gradevole al palato
  • Si adatta perfettamente al gusto deciso di tartufo e uovo
  • Capace di esaltare con la sua freschezza il dolce dell’uovo

Se invece ci stiamo apprestando a mangiare il tartufo come condimento di un magnifico piatto di pasta all’uovo fatta in casa, allora potremmo optare per dei bianchi piemontesi. In linea generale sarebbe sicuramente consigliabile optare per dei bianchi fermi, freschi e sapidi, strutturati ma anche caratterizzati da una giusta lunghezza. 

#2 Roero Arneis

  • Avvolgente e altamente bevibile
  • Secco, ma allo stesso tempo ricco di profumi di fiori e frutta di campo
  • Fresco e con retrogusto di mandorla amara

E se invece vogliamo abbinare il nostro tartufo bianco alla carne, quale vino sarebbe la scelta più giusta? Sicuramente un vino morbido, fresco e fruttato, o magari uno strutturato ma cremoso.

#3 Chardonnay

  • Profumo intenso, con note di mela e agrumi
  • Eccezionale pienezza, sapidità e armonia
  • Fresco, acido, con note floreali consistenti.

Devo dire veramente un ottimo vino da abbinare al tartufo bianco, resta molto leggero in bocca. Molto fresco e sicuramente adatto ad un alimento di questo genere.


Gianluca di TappoDiSughero.com

Ciao e benvenuto nel mio blog! Sono un appassionato di vini e del buon cibo da un po' di tempo ormai ed ho deciso di informare tutti i miei lettori dispensando consigli e tecniche di degustazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni

staff@tappodisughero.com